INFORMATIVA COOKIES

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

OK, ACCONSENTO APPROFONDISCI  
Home | We are different | Beyond the bottle
"By leveraging digital technologies and our industrial heritage, we want to offer to all human beings a new way to consume drinks, based on a new engaging experience and a total environmental sustainability. "

MAURO GALLAVOTTI

AMMINISTRATORE DELEGATO

OUR STRONG VISION

Anche gli Stati Uniti hanno finalmente ammesso che il riciclaggio non è più sufficiente. Ogni anno otto milioni di tonnellate di plastica inquinano gli oceani. Il WWF afferma che ogni minuto trentatremila bottiglie di plastica finiscono nel Mare Mediterraneo. Dati che dovrebbero essere sufficienti a testimoniare come il riciclaggio sia in effetti solo un grande placebo, una piccola soluzione a un problema molto più grande.

Fonti autorevoli come il Gardian (dati pubblicati nel 2017) e la British Petrolium (“Statistical review 2017 of world energy”) affermano come l’inquinamento da plastica sia causato in buona parte dall’intero ciclo di vita delle bottiglie in plastica: dal processo di estrazione delle materie prime, alla produzione della plastica stessa, dal trasporto dell’acqua imbottigliata, allo smaltimento del suo contenitore.

Ricostruendo dunque la filiera produttiva di una bottiglia è possibile collegare ad ognuna di queste, il proprio consumo di materie prime fossili: per la produzione di una bottiglia da 1 litro vengono impiegati 80 grammi di carbone, 42 litri di gas naturale e circa il 10% del peso della bottiglia stessa di petrolio. Trasformando questi numeri in CO2, il carbon footprint di una bottiglia da 1 litro è di circa lo 0,7%.

L’impatto che il riciclaggio ha sull’ambiente non è sufficiente a fermare il degrado del nostro ecosistema, è il momento di invertire la tendenza.

Celli è una "Beyond the Bottle Company", un'azienda che crede fermamente che il futuro per il nostro pianeta venga anche dal superamentodell’uso della plastica da parte dell’industria del beverage, grazie ad impianti di erogazione di bevande sempre più tecnologici, connessi e orientati ad un consumo sempre più ecosostenibile. Non più riciclare la plastica, semplicemente non più plastica, grazie ad una logica virtuosa e tecnologicamente avanzata del riutilizzo attraverso il refill. Per intraprendere questo percorso abbiamo messo al centro del nostro sviluppo non solo la sostenibilità ma altri due valori chiave Human Centered e Digitization. Questo ci ha portato a creare prodotti digitalizzati, interattivi e smart che ampliano e arricchiscono l'esperienza di consumo delle persone ma che ci consentono anche di offrire ai nostri clienti informazioni importanti per il loro business grazie alla raccolta di informazioni sui consumi. I consumatori sono pronti per questa evoluzione, un cambiamento del modello di consumo oggi può fare davvero la differenza. Il futuro è beyond the bottle.

ECCELLENZA E CRESCITA CONTINUA

Innovazione continua, scalabilità dell’offerta, organizzazione esponenziale: i segreti della nostra crescita continua sono testimoniati dai numeri. Profondità, visione, responsabilità, audacia, ricerca dell’eccellenza, si trasformano in risultati concreti, ogni giorno.

I PIU' GRANDI BRAND DEL MONDO
DEL BEVERAGE CI HANNO GIA' SCELTO.
ECCO I NOSTRI ENDORSER

NUOVI PROGETTI

COSMETAL PRESENTA
progetto genesibar

Il consumo di acqua non è mai stato così emozionale. Benessere, rispetto per l'ambiente, personalizzazione e digitalizzazione: tutto questo è Genesibar.

SCOPRI IL PROGETTO

NUOVI PROGETTI

COSMETAL PRESENTA
PROGETTO ACQUA ALMA POINT

Una nuova coinvolgente esperienza digitale per il bene del nostro pianeta.

SCOPRI IL PROGETTO